Close

In maschera anche quando non è Carnevale

Ho una vera e propria passione per le maschere del viso. E’ il mio momento di coccole alla pelle. Di solito mi piace provarne sempre di diverse, anche perché la pelle del nostro viso non è sempre nelle stesse condizioni. La mia poi potrei associarla ad una tragedia antica. Ho, infatti, una pelle mista che a periodi tende ad essere grassa, ma è anche sensibile. La nota a suo favore è che non sprigiona rughe! Devo però coccolarla di più.

Ogni circa 2 mesi vado dall’estetista per una bella pulizia fatta da mani esperte. Tra l’altro, ho scoperto recentemente che esistono delle pulizie viso senza l’utilizzo del vapore che pare irriti troppo i pori. Infatti, i pori che si dilatano con il vapore, impiegano poi circa un paio di giorni per tornare in condizioni normali. Quindi per la mia pelle non è un toccasana, perché nel frattempo che i pori restano dilatati assorbono ancora di più del normale. Ora, in alcuni centri estetici utilizzano dei panetti caldi al posto del vapore e dilatano i pori senza esacerbarne l’apertura. Per me che ho una pelle mista è perfetta.

Oltre alla pulizia dall’estetista, curo quotidianamente la pelle del viso e, una o due volte a settimana, applico una maschera. Di solito il giorno prescelto è la domenica, perché solitamente ho più tempo e la tengo in posa mentre riordino la casa o mi do alla scrittura. Se poi la mia pelle sta attraversando un periodo critico e ha bisogno di qualche coccola in più, la applico anche a metà settimana, magari mentre guardo un film.

maschera-viso-fai-da-tearancia

 

Ne ho provate di tutti i tipi, ma ho capito con il tempo che quelle naturali sono le preferite dalla mia pelle. Quando ho più tempo mi piace preparare le maschere da sola con ingredienti freschi, a seconda della necessità della mia pelle in quel momento. Per esempio mi piace molto quella al miele e olio di mandorle dolci o quella scrubbante con miele e bicarbonato, oppure quella più strong con il tea tree oil, per i momenti emergenza. Ed eccone la ricetta:

2 carote, 2 cucchiai di miele, 1 fetta di ananas fresco, 1 cucchiaio di the verde e 3gocce di tea tree oil.

Lessate le carote, scaldate il miele, filtrate il the verde e fatelo raffreddare. Frullate o schiacciate tutto, insieme alla fetta di ananas e tea tree oil. Stendete su viso e collo e tenete in posa per 20 minuti.

E’ una maschera antibatterica, antiossidante e antinfiammatoria, perfetta quando la vostra pelle urla contro l’unto che la ricopre.

fai-da-te-maschera-viso-illuminante_o_su_horizontal_fixed

Quando non ho tempo o voglia di prepararle, mi piacciono molto le maschere fresche di Lush. Le mie preferitesono: Don’t look me (per sentirci un po’ delle puffette), nutriente ed esfoliante a base di burro di murumuru; Sottobosco, ricca di mirtilli e super vitaminica; Via della seta con argilla verde (la mia migliore amica) per detergere e nutrire la pelle; Settimo cielo (che sto provando mentre scrivo) con caolino, infuso di salvia, rosmarino e ginepro (astringenti e antisettici), uova, miele olio di mandorle e lime.

maschere-lush

Quando invece sono più pigra (solitamente in settimana la sera davanti ad un film), mi affido alle maschere in tessuto di Sephora, veloci e senza risciacquo. Si tengono in posa dai 10 ai 15 minuti e poi si massaggiano bene il viso ed il collo con il prodotto che rimane sulla pelle. Di solito le applico la sera, così durante la notte il prodotto penetra per bene nella pelle e la mattina sono splendida splendente. Anche per Sephora c’è l’imbarazzo della scelta e in più sono molto pratiche.

maschere-sephora

E voi con che cosa vi mascherate quando non è carnevale?

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *