Close

Di case gioiello e fenicotteri rosa

Oggi a Milano era una bella giornata calda, ma stranamente con un cielo terso.

Uno dei primi week end del grande esodo, pochi milanesi e tanti turisti. E così ho deciso di fare la turista anch’io.

Sono nata e vivo in questa città: ci ho studiato, ci lavoro, mi ci sono innamorata, ci faccio la spesa e corro da un posto all’altro, sempre per far qualcosa di fretta…ma…Perché per un pomeriggio non fare la turista nella mia città?

E così ho deciso di visitare villa Necchi Campiglio: un vero gioiello nel cuore di Milano.

Realizzata tra il 1932 e il 1935 dall’architetto milanese Piero Portaluppi (all’epoca l’architetto della Milano bene, oggi diremmo di tendenza).

Una sontuosa dimora dell’alta società milanese della prima metà del novecento.

Sancisce l’ingresso della modernità nella tradizionale architettura della villa urbana.

Circondata da un ampio giardino (oggi un caffè all’aperto dove sorseggiare qualcosa godendosi la pace del silenzio) e corredata da tennis e piscina (la prima in una villa in città), la villa Necchi Campiglio e’ un autentico gioiello inalterato nel tempo ed arricchita da una collezione di opere d’arte del primo novecento, tra le quali spiccano Sironi, De Chirico e Martini.

IMG_1050

Ho preso il biglietto della visita guidata della villa e mi sono ritrovata a scattare foto ed a dimenticarmi di essere a Milano.

villa2-300x168

 

villa31

Finita la visita alla villa, sono andata nella vicina via dei Cappuccini, dove nel cortile di villa Invernizzi (purtroppo non accessibile) c’è una colonia di fenicotteri rosa. E così nel cuore del quadrilatero del silenzio mi ritrovo a sbirciare attraverso le cancellate uno spettacolo unico ed irripetibile: uno stormo di leggiadri fenicotteri rosa che fanno il bagno in una piscina voluta apposta per loro.

Felice per questa bella sorpresa che mi ha riservato la mia città, mi sono trascinata verso la Milano abitudinaria: la fermata della metro di via Palestro.

 

ingresso alla sala da pranzo (Buzzi)

IMG_1074

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *